SERVIZI

Servizi alla persona

Il Gruppo Appartamento per Minori (GAM) è attivo dall'1 giugno del 1991 ed è gestito dalla Cooperativa Sociale Pathos dal 2007. Si tratta di una struttura residenziale con sede a Caulonia destinata all'accoglienza e al recupero di minori in situazioni di disagio sociale e/o familiare.
La struttura in questione può accogliere un numero massimo di sette minori, di ambo i sessi.
Attraverso la condivisione di esperienze di vita quotidiana e grazie a interventi psicopedagogici mirati, operando di concerto con gli organismi territoriali competenti, il GAM offre ai ragazzi accolti rapporti personalizzati indispensabili per l'adeguato sviluppo della loro personalità e per il recupero della loro dimensione relazionale.
I ragazzi ospitati frequentano regolarmente la scuola e nelle ore pomeridiane sono seguiti durante lo svolgimento dei compiti e delle attività che li riguardano.
Le famiglie dei minori vengono attivamente coinvolte nel processo di riabilitazione, in quanto l'obiettivo finale è quello di reinserire i soggetti nel proprio nucleo familiare d'origine o, ove questo non dovesse essere possibile, in famiglie affidatarie o adottive.

A partire dal 2012 la nostra struttura ha dato la disponibilità all’accoglienza di Minori Stranieri Non Accompagnati, ospitandone due. Siamo infatti convinti che la concreta integrazione tra ragazzi italiani e stranieri rappresenti una straordinaria opportunità di confronto e di crescita culturale e sociale.
Dopo un primo periodo di conoscenza e di valutazione della situazione del minore, l’équipe provvede alla formulazione di un piano educativo personalizzato che tiene conto delle esigenze e delle peculiarità del singolo e stabilisce, in relazione a ciò, gli obiettivi da perseguire.
Dal punto di vista cronologico, il percorso educativo coincide con le seguenti fasi fondamentali del programma comunitario:
• la pre-accoglienza;

• la fase iniziale di permanenza o accoglienza;
• la fase finale, tesa a promuovere il processo di distacco dalla comunità e la preparazione al reinserimento nel nucleo familiare di origine,  
  quando possibile, oppure in famiglie affidatarie o adottive. 
 
L’ÉQUIPE
L’équipe è costituita da educatori professionali, un coordinatore, un assistente sociale, un addetto alla cucina e un addetto alle pulizie. La struttura si avvale inoltre della collaborazione di consulenti esterni (psicologi, neuropsichiatri, medici, etc.).
Nel 2001 il Ministero dell’Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) e l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) siglarono un protocollo d’intesa per la realizzazione di un “Programma Nazionale Asilo”: nasceva così il primo sistema pubblico per l’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati.
La legge n. 189/2002 ha successivamente istituzionalizzato tali misure, prevedendo la costituzione del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR). Il Sistema è costituito dalla rete degli enti locali che, per la realizzazione dei progetti di accoglienza, accedono al Fondo Nazionale per le Politiche e i Servizi dell’Asilo.
Gli enti locali, con il supporto delle realtà del terzo settore, garantiscono interventi di “accoglienza integrata” che superano la sola distribuzione di vitto e alloggio, prevedendo in modo complementare anche misure di informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico, con il recupero della propria autonomia e della dignità personale.
A luglio 2018 risultano finanziati 877 progetti affidati a 754 enti locali titolari di progetto, coinvolgendo in totale oltre 1.200 comuni. Risultano così sovvenzionati 35.881 posti.
 
La Cooperativa Sociale Pathos si è interessata al tema dell’accoglienza a partire da dicembre 2009 grazie al progetto Reinsediamento al Sud realizzato in collaborazione con il Consorzio Sociale GOEL. Anche il Comune di Caulonia si è mosso in tal senso per il triennio 2017/2019 come Ente Attuatore dei progetti SPRAR affidati alla Cooperativa, Ente Gestore, partecipando al bando indetto dal Ministero dell’Interno con Decreto 2017 per la sovvenzione dei progetti di accoglienza integrata per rifugiati e richiedenti asilo SPRAR, ottenendo l’ammissione al finanziamento per l’attivazione di 75 posti.
Mentre, presso il Comune di Benestare, dove la Cooperativa Pathos opera da quasi un decennio, vengono ospitati 22 minori stranieri non accompagnati dislocati all’interno di due differenti strutture e 6 neomaggiorenni collocati in un appartamento dal nome “Big House”, in cui sono costantemente monitorati e seguiti nel percorso di acquisizione dell’autonomia personale e sociale.
Tra le attività formative di inserimento socio-lavorativo garantite dalla Società Cooperativa, riveste una particolare importanza l’attuazione delle Borse Lavoro a favore dei beneficiari del progetto SPRAR: un’iniziativa che consente ai destinatari di imparare nuovi mestieri e integrarsi attivamente nella comunità locale.
 
L’ÉQUIPE
L’équipe è formata da operatori sociali, assistenti sociali, educatori professionali, insegnanti, mediatori interculturali, addetti alla manutenzione e addetti all’accoglienza.
La Società Cooperativa Sociale Pathos è affidataria dei servizi di cura ad anziani non autosufficienti in attuazione del Decreto 881/PAC del 03/02/2016 con il quale si impegna a offrire prestazioni socio-assistenziali domiciliari (SAD), da integrare con l’assistenza sanitari erogata dal Distretto Sanitario a favore di soggetti non autosufficienti di età superiore ai 65 anni facenti parte dei Comuni del Distretto Nord.
Accanto a tali servizi la Cooperativa fornisce anche prestazioni definite integrative dal regolamento del progetto “Home Care Premium”, incluse nei piani assistenziali individuali degli assistiti e che riguardano esclusivamente la sfera socio-assistenziale di supporto allo stato di fragilità degli utenti o dei loro familiari.

Il servizio di assistenza domiciliare ha carattere continuativo ed è contraddistinto dalla presa in carico del soggetto anziano parzialmente o totalmente non autosufficiente, attraverso un complesso di prestazioni rese al domicilio dell’utente da parte di operatori specializzati e indicate da disposizioni legislative e contrattuali che disciplinano l’assistenza domiciliare.

L’ÉQUIPE
L’équipe è formata da figure professionali qualificate OSS e OSA.
Il “Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014-2020” (FAMI) è uno strumento finanziario istituito con Regolamento UE n. 516/2014 al fine di promuovere la gestione integrata dei flussi migratori sostenendo tutti gli aspetti del fenomeno: asilo, integrazione e rimpatrio.
Il Fondo offre supporto agli Stati per perseguire i seguenti obiettivi:
 • rafforzare e sviluppare il Sistema Europeo Comune di Asilo;
 • sostenere la migrazione legale verso gli Stati membri in funzione del loro fabbisogno economico e occupazionale, promuovendo l’effettiva
   integrazione dei cittadini di Paesi terzi all’interno delle società ospitanti;
 • consentire modalità di rimpatrio eque ed efficaci negli Stati membri per contrastare l’immigrazione illegale, prestando particolare attenzione al
   carattere durevole del rimpatrio e alla riammissione effettiva degli individui nei Paesi di origine e di transito;
 • potenziare la solidarietà e la ripartizione delle responsabilità tra gli Stati membri, soprattutto tra quelli più esposti alla ricezione dei flussi
   migratori.
 
Con la Convenzione del 26 ottobre 2017 tra il Comune di Sant’Ilario dello Ionio (RC) e la Società Cooperativa Pathos è stato avviato il progetto “Sant’Ilario Accoglie” nell’ambito del FAMI, finalizzato al potenziamento della capacità ricettiva del sistema di seconda accoglienza dei Minori Stranieri Non Accompagnati, avendo a oggetto la realizzazione e la gestione operativa di tutti gli interventi e le attività relativi all’attuazione del progetto di cui sopra.
 
L’ÉQUIPE
L’équipe è composta da un assistente sociale, un educatore, cinque operatori sociali di cui due socio-assistenziali e un addetto alla cucina.

Altri servizi

L’Ostello “Locride” sorge all'interno di un moderno palazzo di cinque piani, nel centro di Locri, che lo Stato ha confiscato alla 'ndrangheta nel 2005 e ristrutturato, divenendo un'imponente opera di valorizzazione dotata di tutti i comfort di un albergo di qualità: wi-fi, terrazza e solarium, quindici camere da tre posti letto tutte con bagno privato e balconcino, reception e sala ristorante con cucina.
Luogo ideale per ospiti, singoli o in gruppo, che desiderino trascorrere una vacanza in libertà anche last-minute alla scoperta dei luoghi di maggiore interesse della Locride, l'Ostello gode di una posizione strategica per magnifiche escursioni: a cinque minuti di automobile dal blu del mare Jonio, dista solo 8 chilometri e mezzo da Gerace, uno dei borghi più belli d'Italia, 4 dal Museo Archeologico di Locri, 12 dalle Terme di Antonimina, 55 dalla Cattolica di Stilo, 40 dal Parco Nazionale d'Aspromonte, 25 da Benestare e Caulonia, modelli virtuosi in tema di accoglienza, solo per fare alcuni esempi. È perfettamente servito dai mezzi di trasporto: la stazione ferroviaria e la stazione degli autobus si trovano a un chilometro di distanza.

La direzione dell’Ostello è affidata al Consorzio Sociale GOEL che intende trasformarlo gradualmente in eco-residenza, sviluppando un modello di gestione ecologico e green-oriented; la gestione dei servizi alberghieri è assegnata alla Cooperativa Sociale Pathos.

L’ÉQUIPE
L’équipe è costituita da un direttore, un receptionist, un addetto alla cucina e un addetto alle pulizie.
Il Catering comprende i servizi relativi all’approvvigionamento, alla somministrazione e al consumo di cibi e bevande in luoghi differenti da quelli di preparazione e produzione. Tale servizio consente di adattare gli spazi al tipo di evento e al numero dei partecipanti, senza rinunciare alla qualità di un servizio efficiente e professionale.

La Cooperativa Sociale Pathos offre il servizio Catering nel territorio della Locride mediante la disponibilità di un Centro Cottura con sede a Caulonia, organizzato e attrezzato al fine di soddisfare pienamente le esigenze dei clienti. Il Centro prevede la preparazione di pasti sia caldi che freddi e ne garantisce la consegna a domicilio in appositi contenitori nel rispetto delle procedure e delle disposizioni previste dalla normativa in materia.

L’ÉQUIPE
L’équipe è composta da un cuoco e da un addetto alle pulizie.

Dona il Tuo 5x1000 alla Società Cooperativa Pathos - Gam

La Cooperativa Sociale Pathos di Caulonia Marina si occupa dell'accoglienza e del recupero dei minori in situazioni di disagio socio-familiare, nonché dei minori stranieri non accompagnati.

Partita Iva e codice fiscale: 02434660805
n. iscrizione al Registro delle imprese di RC 02434660805
n. REA RC-168635
pathosgam@pec.it - info@cooperativapathos.org

Dove siamo

Sede Amministrativa:
Via Norman Douglas, 3 - 89041 Caulonia Marina (RC)

 +39 0964 82291
  presidenza@cooperativapathos.org

  Lunedì - Venerdì: 8:00 - 18:00
Sabato e Domenica: chiuso

Contattaci